Il metodo per insegnare l’inglese con il gioco

La qualità dei nostri English Summer Camp è il risultato di un mix di fattori che tutti insieme concorrono a renderlo un’esperienza magica.

Oltre alla scelta della location e dello staff, ciò che fa la differenza tra un camp in cui i bambini e i ragazzi di divertono a giocare all’aria aperta e uno in cui riescono veramente ad appassionarsi della lingua inglese, è il metodo.

You Can Camp si affida all’Associazione Culturale Learn&Play, che da ormai dieci anni studia l’approccio migliore per insegnare l’inglese attraverso il gioco. Nessun dettaglio è lasciato al caso: i tipi di gioco, come intervallare la tipologia di attività, come cercare di far partecipare sempre tutti.

Anno dopo anno, in base ai feedback dei ragazzi e dei tutors che a loro volta apportano la loro esperienza didattica, il programma viene sempre aggiornato e migliorato.

Alla base di ogni scelta ci sono, tuttavia, dei principi che non cambiano mai perchè rappresentano il fondamento su cui ogni English Camp viene strutturato, ovvero:

  • Parlare una lingua significa comunicare, interagire e presuppone sempre una relazione dialogica.
  • La memorizzazione di vocaboli ed espressioni linguistiche è favorita quando alla parola viene affiancato un gesto e quando viene acquisita in un contesto reale.
  • Il coinvolgimento emotivo è fondamentale per migliorare l’apprendimento.
  • Il lavoro di gruppo stimola la condivisione e il rafforzamento delle competenze linguistiche. Le teorie motivazionali sostengono che l’aiuto reciproco, la volontà di raggiungere insieme obiettivi condivisi accrescono la motivazione.
  • L’assenza di un giudizio favorisce la libertà di espressione. Quanto più si parla tanto più si migliora. L’errore non è uno sbaglio; anzi, è un’opportunità per imparare a correggersi ascoltando il tutor e gli altri compagni.

 

Insegnare l'inglese con il gioco

In che cosa consiste?

Lo studente al centro
Il metodo pone al centro della sua attenzione i bambini e i ragazzi, analizzando i loro bisogni, le loro competenze pregresse, i loro interessi, lavorando sulla motivazione, sulla curiosità, sulle relazioni di gruppo, per far sì che la lingua sia il motore di uno scambio, di una interazione-azione sia linguistica che interpersonale.

Fare esperienza diretta
Il metodo ENGLISH interACTION mira a sviluppare nei partecipanti un apprendimento significativo e duraturo, attraverso l’esperienza, il mettersi in gioco, il dialogo e la concretezza delle situazioni vissute, seguendo un approccio ludico-didattico.

Gruppi di lavoro
Guidati da tutor madrelingua, provenienti dai paesi anglofoni, persone con alle spalle esperienza di insegnamento o di educazione e intrattenimento in campo pedagogico.
I tutor vengono formati con il Metodo English interACTION studiato e messo a punto dall’Associazione Culturale Learn & Play.
I gruppi sono formati in media da 5 partecipanti in modo da garantire il coinvolgimento di tutti i partecipanti. Durante l’orario giornaliero ci sono diverse attività e un continuo cambio di gruppi di lavoro, per poter interagire con più persone possibile e favorire la conoscenza dei diversi modi di affrontare giochi e l’allenamento dell’orecchio ad accenti diversi.

Assimilazione naturale
Per poter interagire è necessario ampliare il proprio bagaglio di vocaboli ed espressioni. Ogni giorno le attività sono focalizzate su un argomento per favorire l’assimilazione naturale e progressiva attraverso la ripetizione dei vari termini linguistici in contesti diversi.

Le competenze a livello comunicativo che il Metodo permette di migliorare

  • Ascolto e comprensione
  • Conversazione
  • Fiducia nel parlare
  • Vocaboli ed espressioni idiomatiche

I benefici indiretti della partecipazione a You Can Camp

Parlare in inglese significa innanzitutto parlare.
Dopo una settimana di full immersion in giochi e attività, che in continuazione stimolano ad interagire in inglese, i bambini e i ragazzi sono “costretti” a vincere la propria timidezza. Role play, English drama, public speaking, simulazione di telefonate, caccia al tesoro, attività di team bulding: sono alcuni esempi di attività svolte durante il camp che permettono indirettamente anche di migliorare la propria espressività  e le proprie abilità relazionali.

Saper parlare in inglese e saper essere efficaci a livello comunicativo sono le skills che nel mondo del lavoro, e non solo, spesso fanno la differenza.

L’English Camp per molti è una vacanza in cui divertirsi e conoscere persone da tutto il mondo. Solo quando saranno più grandi si renderanno conto di quanto sia stato utile aver migliorato l’inglese e soprattutto la capacità di conversare in inglese.

Tutti ce la possono fare

YOU CAN CAMP, come dice il suo stesso nome permette a tutti di farcela, insieme, in un ambiente funzionale, con personale preparato e aperto al dialogo e alle esigenze dei bambini e ragazzi.

Nella sezione DayCamp trovi tutte le informazioni riguardanti le date e le locations dei prossimi camp giornalieri che si svolgono presso la scuola .

Nelle pagine Kids Village e Teens Village trovi tutti i dettagli sui nostri camp residenziali per bambini e ragazzi.

Se sei un insegnante e desideri organizzare un camp presso la tua scuola o partecipare come coordinatore ai nostri camp residenziali clicca qui.

Per ulteriori domande il nostro team è sempre a tua disposizione.